Campeggio in montagna, 5 luoghi in Italia per vivere la natura

In Italia, praticamente in ogni regione alpina o appenninica, non mancano le possibilità per fare campeggio in montagna, un tipo di vacanza economica e rigenerante, adatta anche ai bambini. Molti campeggi offrono un livello di comfort notevole, con servizi che possono comprendere addirittura un centro benessere. Noi preferiamo le soluzioni più spartane dove vivere la natura senza compromessi e senza sovrastrutture. Ecco i nostri top 5.

 

1. CAMPEGGIO SOTTO IL FAGGIO – San Giacomo di Entraque (CN)

campeggio montagna

Ambiente familiare e parco naturale. Questo camping dal nome evocativo e a conduzione familiare si basa su concetti essenziali: rispetto della natura e amore per le cose semplici. Situato nel Piemonte occidentale, in località San Giacomo di Entraque (CN), a 1.200 m sopra il livello del mare, il Campeggio Sotto il Faggio è immerso in un faggeto di alberi secolari, vicino alle sponde del torrente Gesso ed è l’unico campeggio situato all’interno del Parco Naturale delle Alpi Marittime. Aperto solo d’estate, dal 1 giugno al 30 settembre, il campeggio offre i servizi fondamentali: bagni puliti, docce, frigorifero, bar e ristorazione (solo su richiesta).

Prenotazioni e informazioni: www.sottoilfaggio.it

 

2. CAMPING LAC LEXERT – Bionaz (AO)

lac-lexert

Relax in riva al lago. A Bionaz in Valpelline, una ventina di chilometri a nord di Aosta, si trova questo campeggio gestito dal campione di biathlon Patrick Favre e immerso in una natura meravigliosa. Qui è possibile campeggiare in tenda o in camper usufruendo di alcuni servizi: bar, ristorante, minimarket, un’area picnic con vista sui ghiacciai. Mentre in inverno le piste di sci di fondo passano proprio vicino al campeggio, in estate l’area offre pace e aria pura. L’elemento naturale dominante è il Lago Lexert, sulle cui sponde si sviluppa il campeggio, a 1555 m di altitudine, circondato da abeti e larici e con acque smeraldo che riflettono le cime innevate. Si possono effettuare escursioni verso i rifugi di montagna o passeggiate lungo le rive del vicino Lago di Place Moulin.

Prenotazioni e informazioni: www.campinglaclexert.it

 

3. CAMPEGGIO ORSA MINORE – Campo di Giove (AQ)

Campo di Giove in inverno

Passeggiate e serate sotto le stelle. In Abruzzo, nel comune di Campo di Giove a 1.100 slm, il camping Orsa Minore è circondato da una natura selvaggia e impervia. È il Parco Nazionale della Majella, un paesaggio montuoso di grande fascino e spiritualità, molto amato da chi ricerca momenti di solitudine a contatto con la natura. Dal campeggio, posto nel cuore del massiccio montuoso della Majella, si può partire alla volta di escursioni tra pendii brulli e schizzati di bianco, gole ed eremi. Si organizzano camminate di avvistamento fauna e serate a testa in sù, oservando le costellazioni con l’aiuto di telescopi, peculiarità che si evince dal nome stesso del campeggio. Tra i servizi offerti, 80 piazzole su erba, lavanderia, biblioteca e attività ludico-didattiche dedicate ai bambini.

Prenotazioni e informazioni: www.orsaminore.net

 

4. CAMPING LO SCOIATTOLO – S.Martino Val Masino (SO)

Campeggio Montagna

Passeggiate ed arrampicata in Val di Mello. E’ situato a 1000 mt nei pressi dell’abitato di San Martino in Val Masino, una valle laterale della Valtellina in provincia di Sondrio. Circondato da una fitta pineta il Campeggio Lo Scoiattolo offre lo scenario delle montagne del gruppo Masino-Bregaglia-Disgrazia. A piedi si può raggiungere la Val di Mello, uno dei luoghi più affascinanti delle Alpi Lombarde. Oltre a passeggiate ed escursioni queste montagne sono famose per le vie d’arrampicata.

Prenotazioni e informazioni: www.campingloscoiattolo.it/

 

5. CAMPING CADORE – Selva di Cadore (BL)

campeggio montagna

Dolomiti e siti archeologici. Questo ampio campeggio (conta 275 piazzole) è situato nel comune di Selva di Cadore, in una delle valli dolomitiche bellunesi, val Fiorentina, dominata dalle vette del Monte Pelmo (3168 m), del Monte Civetta (3220 m) e della Marmolada (3342 m), il tetto delle Dolomiti. Situato a quota 1.500 m, rappresenta una buona base per escursioni e scalate verso la cime e i rifugi. Oltre a queste passeggiate verticali, accessibili anche ai meno esperti, il campeggio offre altre escursioni più tranquille ma egualmente entusiasmanti, prima fra tutte quella al sito archeologico di Mondeval. E’ qui che nel 1987 avvenne l’eccezionale ritrovamento di un uomo di settemila anni fa seppellito insieme al suo corredo funebre, quello che l’ha reso il “cacciatore più vecchio al mondo”.

Prenotazioni e informazioni: www.campingcadore.com